MEMORIAL NANDORFEI: una grande festa che celebra il talento dei giovani e la memoria di un immenso artista

Gaia, Greta e Viola, le artiste più giovani, hanno solo 13 anni. Samuele, il più “vecchio”, ne ha appena compiuti 21. Sono i due estremi dello spettacolo del Memorial NandOrfei che, per celebrare uno dei massimi artisti circensi del Novecento nel decennale della scomparsa, ha organizzato una kermesse internazionale di giovani talenti circensi Under 21 dal 19 al 28 aprile.

Una grande festa del circo, organizzata, con il sostegno del Ministero della Cultura, dall’Accademia di Arti Circensi del Piccolo Circo dei Sogni di Paride Orfei, con il patrocinio del Comune di Peschiera Borromeo (Milano), che diventerà per dieci giorni la capitale del circo italiano, con spettacoli, mostre, convegni, animazioni, libri, film, lezioni di circo, celebrazioni eucaristiche e l’intitolazione a Nando Orfei del nuovo Bosco Urbano della città.

Molte e diverse le specialità in pista negli spettacoli del 26, 27 e 28 aprile sotto lo chapiteau del Piccolo Circo dei Sogni per la direzione artistica di una star internazionale come l’acrobata aerea Sneja Nedeva (Bulgaria), direttrice della Circus Academy.

Tra i numeri aerei spiccano per originalità, su una struttura che ricorda la forma di un diamante, le tre artiste più giovani, le tredicenni Viola Accardo, Gaia Luna Antonucci e Greta Gatti.

Si distingue anche un altro trio, sempre al femminile, al cerchio aereo, composto da Giada Ferraris (19 anni), Chiara Boveri (17) e Giulia Trotti (15).

Non meno importante, e ancora tutto al femminile, il Duo Lyra all’anello gigante delle sorelle Chiara (21 anni) e Audrey Zoppè (15), che arrivano dagli Stati Uniti.

Completano il panorama dei numeri aerei il talentuoso acrobata ungherese Patrik Nagy, 21 anni, specialista di Aerial Hoop, il trapezista belga Nel Emile Gyömörey (19), e gli acrobati italiani Matilde Rosti (17) al tessuto Parel, e Simone D’Agostino (19) alle cinghie aeree.

Tra chi invece sta coi piedi per terra e sfida la legge di gravità, il giocoliere Deniel De Rocchi, 20 anni, l’equilibrista alle scale libere Matteo Grioni (14), l’acrobata Samuele Manfredini (21), l’equilibrista ai rulli oscillanti Luca Grioni (16), la funambola Greta Cherubin (14), la verticalista ucraina Elina Federova (21).

Non poteva mancare, come in ogni circo che si rispetti, la clownerie, affidata al giovane talento di Olliver Denji, 16 anni.

Borse di studio, regia e ospiti d’onore del Memorial Nandorfei

A tre dei numeri presentati verranno assegnate le Borse di Studio intitolate a Nando Orfei, Darix Togni, Antonio Salieri, che consentiranno il perfezionamento dei numeri presso complessi e strutture circensi professionali.

La regia dello show è di Paride Orfei, la direzione di pista di Cristian Orfei, la direzione tecnica di Marco Togni. Conduce Bob R. White con Marney Taylor alle tastiere e assistente alla produzione Luca Colferai.

Due importanti ospiti d’onore impreziosiranno gli spettacoli del Memorial: il clown e acrobata Giovanni “Nino” Zoppè, proprietario e direttore dell’Italian Family Circus Zoppè negli Stati Uniti, che nel corso dello spettacolo del 26 aprile riceverà il Premio Nando Orfei alla carriera, e il mimo e clown Paolo Casanova “Carillon” nello spettacolo del 28 aprile, vedette del Circus-Theater Roncalli (Germania) e del Big Apple Circus (New York).

Biglietti

Le prevendite sono aperte, con biglietti da 10 a 20 €, presso lo chapiteau del Piccolo Circo dei Sogni Via Carducci 6/A, Peschiera Borromeo (Milano) o con prenotazioni via email all’indirizzo info@piccolocircodeisogni.com o via telefono ai numero 3451111957 e 3470151760

Il Memorial si avvale del coordinamento di Ambra Orfei, figlia di Nando, avrà come madrina Liana Orfei, viene organizzato in collaborazione con l’International Salieri Circus Award e la Compagnia de Calza “I Antichi”, avrà inizio venerdì 19 aprile, rientra nel calendario ufficiale delle manifestazioni del World Circus Day 2024 e gode del patrocinio dell’Ente Nazionale Circhi, della Federazione Italiana Spettacolo Popolare, dell’Associazione Nazionale Sviluppo Arti Circensi, del Club Amici del Circo e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.